Horm al Salone del Mobile.Milano 2018
Le opere di Barbara Hepworth ispirano l’ultimo nato in casa Horm: il tavolo Barbara

Al Salone del Mobile 2018 Horm presenta Barbara e Bolero, due tavoli disegnati dall’Art Director Renato Zamberlan, e anticipa alcune tra le più importanti novità che vedranno un forte sviluppo nel nuovo catalogo previsto entro il 2018:

– la nuova brand identity;
– la nuova paletta colori;
– l’introduzione in collezione dei laccati lucidi e di una nuova essenza, il rovere fiammato;
– il nuovo basamento utilizzabile in tutte le madie a catalogo, in metallo brunito vintage, dal gusto Mid-Century Modern.

Questo è l’inizio di un percorso, cominciato nel 2017 con l’acquisizione del marchio Casamania, che vedrà Horm concentrarsi sempre più in ambito residenziale, verso una propria interpretazione del lusso, sia nell’area giorno che notte. Lo sviluppo di prodotti per il settore contract sarà sempre più delegato alla sister brand, Casamania, con un taglio estetico più trasversale, ma sempre cercando di far dialogare i due marchi, perché non esiste una netta demarcazione tra quello che è Home e quello che è Contract, ma solo diverse interpretazioni.

 

BOLERO
Design / Renato Zamberlan, 2018

Bolero è caratterizzato dalla versatilità nelle dimensioni unita alla sperimentazione di materiali innovativi come il Fenix-NTA©, in finitura Acciaio Hamilton. Fisso o allungabile con due allunghe, Bolero è un tavolo minimale, dai volumi e spessori ridottissimi. La sua caratteristica principale è la leggerezza estetica e strutturale. Tutti gli elementi metallici, comprese le particolari gambe a forma conica, sono in alluminio verniciato, materiale riciclabile e riutilizzabile all’infinito. Le estremità del tavolo sono impreziosite da dettagli in noce canaletto o in rovere naturale fiammato, applicati a mano.

Il top e le allunghe sono in Fenix-NTM©, bianco o nero, o in Fenix-NTA© in finitura Acciaio Hamilton. In anteprima mondiale, Horm utilizza questo innovativo materiale (la versione NTA© del Fenix) che offre una superficie metallica trattata mediante l’uso di nanotecnologie che la rendono calda e setosa al tocco, resistente ai graffi, anti-impronta, idrorepellente e super opaca.

bolero

bolero

Materiali e finiture

Gambe: Alluminio verniciato bianco o nero. Terminali: Alluminio impiallacciato in noce canaletto o in rovere naturale fiammato. Top: Fenix-NTM© bianco o nero o Fenix-NTA© in finitura Acciaio Hamilton.

Dimensioni tavolo fisso
(Larghezza x Lunghezza) Altezza cm 74

cm 88x86

cm 98x196

cm 108x196

cm 88x131

cm 98x216

cm 108x216

cm 98x96

cm 108x106

cm 108x246

cm 98x131

cm 108x131

 

cm 98x172

cm 108x172

 

Dimensioni tavolo allungabile — con due allunghe
(Larghezza x Lunghezza) Altezza cm 74

cm 88x131 + 40+40

cm 108x131 + 40+40

cm 98x131 + 40+40

cm 108x172 + 50+50

cm 98x172 + 50+50

cm 108x196 + 50+50

cm 98x196 + 50+50

cm 108x216 + 50+50

cm 98x216 + 50+50

 

 

BARBARA
Design / Renato Zamberlan, 2018

Barbara è un tavolo con top ovale o rotondo e con basamento centrale. Il prodotto trae libera ispirazione dalle opere della scultrice inglese Jocelyn Barbara Hepworth (1903-1975), e dal suo incessante studio sulla relazione tra l’uomo, l’ambiente naturale ed i materiali. La forma scultorea, le dimensioni generose e i materiali pregiati contribuiscono a dare al tavolo un aspetto lussuoso e contemporaneo, dall’indubbia personalità.

barbara

Materiali e finiture
Basamento: Cemento materico, biologico e riciclabile. Top: Noce canaletto, Frassino tinto moca, Marmo Emperador, Marmo Marquinia.

Dimensioni

Tavolo rotondo con top in legno:
cm d.140x75H / d.160x75H / d.180x75H.
Tavolo rotondo con top in marmo:
cm d.140x75H / d.160x75H.
Tavolo ovale con top in legno o in marmo:
cm 120x200x75H / 120x240x75H / 130x290x75H.

Il tavolo rotondo, nei diametri 160 e 180cm, può essere dotato di un vassoio “Lazy Susan” con top in Fenix nero, girevole
e amovibile per agevolare le operazioni di pulizia.

 

Nuove finiture ed essenze

La nuova paletta dei colori laccati è ricca di nuances calde e sensuali e si affianca all’introduzione di una nuova essenza, il rovere fiammato, nei prodotti della collezione. La nuova selezione laccati, declinati anche in versione lucida, è in grado di trasmettere emozione e piacere sia visivo che tattile, in linea con la direzione stilistica di lusso raffinato e mai gridato che il brand intende perseguire. L’introduzione del rovere, da affiancare al noce canaletto, amplifica la versatilità dei prodotti e delle aree di gusto.

TABELLA COLORI RAL_ITA

 

Nuovo basamento per le madie

In linea con la nuova direzione stilistica, il brand introduce un nuovo basamento per le madie della collezione, dal sapore borghese ed elegante, reinterpretando in metallo brunito i piedini in legno tipici delle madie Mid-Century Modern.

 

Nuova versione della madia LEON

Nuova versione in finitura laccata lucida, impreziosita da inserti in noce canaletto o in rovere naturale e dal nuovo basamento in metallo brunito vintage.

leon 2018

Leon trae ispirazione da un’opera dell’artista polacco Leon Tarasewicz. Le ante giocano con un suggestivo effetto ottico che ne determina la sua caratteristica saliente: apparire diverso a seconda del punto di osservazione. Frontalmente le ante sono scandite da un motivo a righe verticali policrome ma, osservandole lateralmente, prevale l’omogeneità chiara o scura.

 

Nuova versione della madia-cassettiera COMRÌ
Design / StH, 2010

Nuova versione in finitura laccata lucida impreziosita dal nuovo basamento in metallo brunito vintage.

comrì 2018

ComRì è una madia semplice e raffinata in cui il segno caratteristico di Horm è immediatamente riconoscibile: un inserto di una porzione della celeberrima panca Ripples di Toyo Ito, composto da cinque legni sovrapposti, che caratterizza l’aspetto estetico mutando l’approccio minimale del disegno complessivo. L’elemento non è altro che il frontale di un sottile cassetto portagioie.

 

Nuova versione della madia POLKA DOTS
Design / Toyo Ito, 2003

Nuova versione in finitura laccata lucida impreziosita dal nuovo basamento in metallo brunito vintage.

polka dots 2018

Nel disegnare Polka Dots, Toyo Ito ha inserito sulle ante una serie disordinata di inserti circolari in metacrilato, in contrasto con la struttura minimale e rigorosa del mobile. Un pensiero grafico che rimanda al teatro Za-Koenji di Tokyo, anch’esso progettato dal grande architetto. Gli inserti rappresentano le bolle d’aria che si formano nell’acqua a causa delle correnti di risacca. Grazie ai led, posti all’interno del mobile, viene a crearsi un magico gioco di luci e ombre.

 

Nuova versione del tavolo CAPRIATA
Design / Carlo Cumini, 1997

Nuova versione in rovere fiammato spazzolato, con finitura naturale o tinto moca.

capriata 2018

Capriata è un tavolo dal piano inusualmente stretto e lungo. Queste proporzioni, oltre ad essere molto pratiche in diverse soluzioni d’arredo, permettono alla struttura portante di essere ben visibile nelle sue perfette proporzioni che riprendono le capriate dei tetti in legno. Il progetto si completa nella soluzione estensibile perché, invece di allungarsi, Capriata ha la particolarità di allargarsi su entrambi i lati lunghi, grazie all’estrazione dei telai di contenimento e alla successiva apertura a libro delle allarghe.

 

Nuova versione della libreria SOLAIO
Design / Carlo Cumini, 1997

Nuova versione dotata di elementi chiusi con anta battente laccata lucida e montanti in rovere massello naturale, tinto moca o tinto bianco.

solaio 2018

solaio2018 2

 

UFFICIO STAMPA HORM / Horm Italia Srl / T. 0434 1979 101 / marketing@horm.it